NEW STARS - Marlon, Brasile



Nome completo: Marlon Santos da Silva Barbosa
Soprannome: Marlon
Data di nascita: 7/09/1995
Luogo di nascita: Duque do Caxias (Brasile)
Ruolo: difensore centrale
Altezza: 185 cm
Peso: 81 kg

CARRIERA

2013 - Fluminense - 0/0

2014 - Fluminense - 22/0

Marlon Santos da Silva Barbosa nasce nel 1995 a Duque do Caxias, nello stato di Rio de Janeiro. Cresciuto nel vivaio del Tricolor sin da ragazzino, prima di essere aggregato alla prima squadra per il Carioca del 2013 passa gran tempo a farsi conoscere nelle nazionali giovanili verdeoro. E' però lo scorso anno a portagli in dote le maggiori soddisfazioni; l'esordio nel Brasileirao, in primavera, è il premio per un ragazzo sveglio e con molta voglia di fare, che si impone anche in Sudamericana dove colleziona un paio di gettoni con 19 anni ancora da compiere. Oggi rappresenta la futura plusvalenza del Fluminense, che ne ha fatto l'erede di quel Thiago Silva che per Marlon rappresenta un vero e proprio idolo sportivo. A suon di prestazioni, il ragazzo "di provincia" acquista ben presto sicurezza nei mezzi e la fiducia dell'ambiente, cosa fondamentale per esplodere in un calcio complicato come quello brasiliano. In coppia con Gum forma una delle difese meglio assortite dell'intero panorama sudamericano, così come - con la maglia della nazionale under 20 - guida la retroguardia con la personalità di un veterano.


CARATTERISTICHE

Marlon è un difensore centrale atipico. Atipico perchè la sua carriera, come per molti suoi colleghi, inizia come centrocampista; più esattamente, il prodigio carioca giostrava prevalentemente da mediano di rottura, approfittando però dei piedi educati donatigli da madre natura, che gli permettono spesso di concedersi delle puntatine in avanti palla al piede. La discreta tecnica che si ritrova nasce, ovviamente, da un rapporto morboso con il "futsal", dove i ragazzi sono costretti a ragionare velocemente visti gli spazi ridotti. A 17 anni, durante un torneo in Germania, un dirigente del Fluminense lo induce a cimentarsi con il ruolo di centrale difensivo; un'idea interessante, che però non convince Marlon ("Preferivo rimanere nel cuore del gioco") in un primo momento, salvo poi mettersi a disposizione della squadra e dei compagni. Nel nuovo ruolo ben presto diventa insostituibile, anche perchè qualcuno gli fa notare come anche il suo idolo Thiago Silva abbia iniziato - nello stesso vivaio - come centrocampista, salvo poi diventare uno dei difensori più forti del mondo. Fisico e cervello non gli mancano; per questo Marlon è un centrale molto abile tanto in marcatura quanto nella costruzione del gioco, proprio per via dei suoi trascorsi tattici. Fisico compatto, dotato di una buona muscolatura, possiede anche un buon tempismo nel gioco aereo. Come spesso accade a queste latitudini, la voglia di strafare qualche volta lo induce all'errore, ma probabilmente con l'età riuscirà a limare anche questi piccoli difetti. 

Commenti