FIFA WORLD CUP U-20 TURCHIA 2013 - Review 7° Giornata


Primi verdetti ufficiali in questo Mondiale Under-20 turco, che dopo la giornata di giovedì conosce finalmente i nomi delle prime quattro squadra che approdano agli ottavi di finale. Spagna, Francia, Portogallo e Nigeria - in rigoroso ordine di gruppo e piazzamento - staccano il pass per poter andare avanti, mentre le terze classificate - Ghana e Corea del Sud - sperano nel ripescaggio. Salutano la competizione Usa e Nuova Zelanda.




SPAGNA 2-0 FRANCIA (GR A)
Era la partita che tutti si aspettavano e che poteva segnare il sorpasso. La Spagna, piena zeppa di riserve, affrontava la Francia in formazione tipo con la sola eccezione di Pogba, squalificato, che tornerà a disposizione dagli ottavi di finale. Ci si aspettava una prova di coraggio da parte dei Galletti, che con tre punti sarebbero passati anche come primi, invece le Furie rosse si conoscono a memoria e pur senza i migliori (a parte Jesé) sfoderano una grandissima prestazione, culminata - con un gol per tempo - nel 2-1 finale. Il vantaggio arriva confezionato dal migliore in campo della serata, Oliver Torres, che dopo un'azione insistita serve Paco alcacer, centrocampista del Getafe, bravo a battere Areola complice una deviazione decisiva. Il raddoppio parte ancora dai piedi di Torres, che pesca Jesé con un lancio di 40 metri e lo smarca davanti ad Areola per il raddoppio spagnolo.Nel recupero la Francia accorcia le distanze col neoentrato Vion, ma è troppo tardi per tentare la rimonta.


GHANA 4-1 USA (GR A)
Grande partita di personalità del Ghana, che dopo aver raccolto solo sfortuna nelle precedenti uscite, si sbarazza degli Stati Uniti con un roboante 4-1. A sbloccare il match è l'esterno sinistro dell'Anderlecht Acheampong, bravo con un fendente mancino a battere il portiere americano. Nella rirpesa la goleada è completata: la doppietta del talentuoso Assifuah - inframezzata dal gol americano di O'Neill - consegna di fatto la vittoria agli africani, che nel finale arrotondano ancora con Ashia. Il Ghana termina così la sua campagna con 3 punti, e il ripescaggio sarà cosa dura. Nonostante ciò, se avvenisse, la squadra di Boakye e compagni potrebbe trasformarsi in vera mina vagante.



PORTOGALLO 5-0 NUOVA ZELANDA (GR B)
Accademia. Accademia pure. E poca voglia di inveire contro un avversario praticamente morto. La Nuova Zelanda termina la sua campagna senza segnare nemmeno un gol, e prendendone dieci. Cinque dei quali durante la passerella finale contro il Portogallo, che in campo si diverte a disegnare trame di gioco e si porta a casa tre punti facilissimi. Il mattatore della serata è ancora Bruma, l'eclettico esterno destro lusitano, che con una doppietta si porta a quota 5 in classifica cannonieri e - al momento - la guida. Di Gomes Aladje - al terzo centro - Toze e Ricardo le altre reti, che proiettano una squadra molto interessante verso la seconda fase. Una squadra che segna, e subisce relativamente poco. E con un Bruma in formissima.


COREA DEL SUD 0-1 NIGERIA (GR B)
Lo aspettavamo da un paio di partite, e finalmente nella Nigeria arriva il momento del talentuoso centravanti Kayode. Il numero 9 delle Green Eagles risolve la partita - vero e proprio spareggio - contro la Corea del Sud, che dall'alto dei suoi 4 punti ha comunque buone chanche di passaggio del turno. Grande partita, quella degli africani, trascinati dalle invenzioni dei soliti Umar Aminu e Abdul Ajagun, dai quali piedi partono le azioni più pericolose della Nigeria. Il gol arriva a metà della prima frazione: Aminu calcio una punizione dal centro sinistra tagliandola sul primo palo, dove Kayode la incoccia di testa firmando il punto decisivo.

RISULTATI
GR A - Spagna 2-0 Francia, Ghana 4-1 Usa
GR B - Portogallo 5-0 Nuova Zelanda, Corea del Sud 0-1 Nigeria

CLASSIFICHE FINALI
GR A - Spagna 9, Francia 4, Ghana 3, Usa 1
GR B - Portogallo 7, Nigeria 6, Corea del Sud 4, Nuova Zelanda 0

Passano agli ottavi: Spagna, Francia, Portogallo e Nigeria
Terze classificate: Ghana e Corea del Sud

Commenti