FIFA WORLD CUP U-20 TURCHIA 2013 - Review Ottavi di Finale


Dopo la giornata delle conferme, quella dele sorprese. Iraq e Corea del Sud vanno avanti nel proprio sogno mondiale battendo i colossi sudamericani Paraguay e Colombia, giocando due partite tiratissime portate ai supplementari dopo 120 minuti di equilibri. Poi gli iraqeni hanno pescato il jolly, mentre la Corea ha dovuto attendere la lotteria dei rigori per avere la meglio sui Cafeteros. Ma sorpresa può essere definito anche il Ghana, che da terza ripescata nel Gruppo A - di ferro, questo va detto - si prende il lusso di battere il Portogallo con un pirotecnico 3-2. Vittoria anche per il Cile, nell'incontro più equilibrato della giornata, contro i temibili croati.



(conmebol.com)

CILE 2-0 CROAZIA
Equlibrio per ottanta minuti, poi l'affondo. Come un predatore che attende l'attimo giusto per affondare i denti sulla malcapitata preda, il Cile vince l'ottavo di finale probabilmente più difficile e indecifrabile di tutto il lotto. E lo fa giocando il miglior match dall'esordio, tenendo testa ad una Croazia sbarazzina e riuscendo a sfruttare i colpi dei propri fuoriclasse. Gara che già nel primo tempo vive di folate e di botta e risposta; da una parte i trequartisti cileni offrono la solita imprevedibilità che sfocia nell'assist sistematico a Castillo, un po' in ombra, mentre dall'altra si aspetta l'invenzione delle punte Livaja e Rebic, che parte spesso da sinistra per sfruttare la propria progressione e rientrare sul destro per il tiro. Ma all'81° Nicolas Castillo, quasi invisibile fino a quel momento, pesca il jolly per il vantaggio: Martinez mette in mezzo un pallone che il bomber della U Catolica tocca di testa eludendo il fuorigioco e scavalcando il portiere croato in pallonetto. Il gol smuove i croati, che negli ultimi minuti si sbilanciano e subiscono il raddoppio, nato da una scorribanda a destra di Bravo che nel tentativo di cross trova la deviazione sfortunata di Simunovic.


PORTOGALLO 2-3 GHANA
Il risultato che non ti aspetti. Ripescato all'ultimo tra le migliori terze il Ghana sfodera la prestazione perfetta e vince contro un ben più quotato Portogallo, squadra che come al solito fa la voce grossa all'inizio ma poi - a conti fatti - non risolve nulla. Partono subito forte gli africani che sfiorano il vantaggio con Aboagye e poi sbloccano la partita con un destro poderoso di Kennedy Ashia da fuori area che gela l'estremo difensore portoghese. Ma i lusitani non ci stanno e reagiscono, sfiorano il pari in un paio di circostanze poi piazzano un "uno-due" tremendo tra il 71° ed il 74° grazie a Thiago Ferreira ed Edgar Lé. Il sorpasso è completo e il ghana pare incassare il colpo, ma all'80° Acheampong dalla sinistra mette in mezzo un pallone che Boakye incoccia di destro e Anaba spinge in porta per il clamoroso pari. Finita? No: puniziona dalla sinistra, Boakye la spara direttamente in porta approfittando di un José Sà non impeccabile. Vittoria clamorosa, quella del Ghana, che si guadagna con veemenza il suo quarto contro il Cile.


IRAQ 1-0 PARAGUAY
Un gol di Fahran Shukor al 95° del primo tempo supplementare permette all'Iraq di continuare il suo sogno. Infatti alla vigilia nessuno avrebbe previsto la vittoria del proprio girone di una squadra affiatata e rognosa, ma pur sempre tecnicamente limitata. E invece no, perchè l'Iraq è davvero una compagine bella da vedere, e nell'ottavo contro il Paraguay raccoglie quanto seminato in queste settimane. Il gol è solo l'epilogo finale di una partita perfetta, soprattutto tatticamente, dove in fase difensiva tutti gli attaccanti guaranì sono stati messi sotto scacco con una zona efficace e precisa. In pratica sono stati annullati. Il Paraguay di Victor Genes ha probabilmente preso sotto gamba questo impegno, e non ha praticamente mai impensierito il portiere iraqeno meritandosi quest'eliminazione che non inficia il buon lavoro fatto nel biennio, ma fa riflettere sul fatto che a livello giovanile non conta solo la parte tecnica.

(the-afc.com)

COLOMBIA 1-1 (7-8 dcr) COREA DEL SUD
La lotteria dei rigori, a volte, è questione di fortuna. Ma la Corea del Sud che manda a casa i campioni sudamericani della Colombia ha subito, in 120 minuti, un turbine di avvenimenti talmente paradossali che potevano portare inevitabilmente alla premiazione della squadra più scafata in campo. Invece l'errore di Balanta, dopo otto conclusioni, premia gli asiatici andati in vantaggio con fortuna nel primo tempo tramite una deviazione sotto porta casuale di Song Joo-Hoon ma che nella ripresa sono stati graziati dalla Dea bendata in più occasioni. I Cafeteros infatti, dopo un primo tempo sottotono, giocano una seconda parte davvero di livello e sfiorano il pari in diverse occasioni, due clamorose fallite da Cordoba, e trovano il pari a tempo ormai scaduto con un sinistro fantastico di Quintero su punizione. Poi i supplementari, con due squadre sulle gambe che non riescono ad affondare il colpo e non si fanno male. E infine, i temibili rigori: la Corea ne sbaglia uno, la Colombia due. Fine dei giochi, e sudamericani in lacrime.

RISULTATI OTTAVI DI FINALE
Cile 2-0 Croazia
Portogallo 2-3 Ghana
Iraq 1-0 Paraguay
Colombia 1-1 (7-8 dcr) Corea del Sud

PROGRAMMA QUARTI DI FINALE
Francia - Uzbekistan
Uruguay - Spagna
Cile - ghana
Iraq - Corea del Sud

Commenti