GOLD CUP USA 2013 - Review 3° Giornata (Gruppo C)


C'era molta attesa per l'esordio dei padroni di casa americani nella Gold Cup organizzata ancora una volta organizzata in maniera impeccabile dagli States. E la prima uscita dei ragazzi di Jurgen Klinsmann è stata travolgente, con un rotondo 6-1 al malcapitato Belize che giocava la sua prima partita in assoluto in questa competizione. Bene anche il Costarica, candidato - con il Panama - ad infastidire fino in fondo i favoritissimi Usa.


(goal.com)

USA 6-1 BELIZE
Un massacro, senza se e senza ma. Gli Stati Uniti sono troppa roba per il piccolo Belize, che in campo cerca di fare ciò che può, ma i valori sono talmente distanti che alla fine del primo tempo il match può già essere considerato archiviato. La prima parte di gara è tutta del centravanti Wondolowski, centravanti classe 1983 che milita nella MLS difendendo i colori dei San José Earthquakes; è proprio lui che all'11° e al 26° mette dentro i primi due gol per la nazionale a stelle e striscie, che incanalano subito il tutto sui binari più adeguati. La rete, storica, di Gaynor, permette invece al Belize di fantasticare e di scrivere la storia del proprio paese, ma Wondolowski non ci sta e prima del riposo mette dentro il pallone del 3-1. La ripresa è pura e semplice accademia: Holden, appena entrato, trova il 4-1 con un bel destro dalla distanza mentre Orozco, e nel recupero Donovan, arrotndano un risultato largo e meritato. Zero pericoli corsi per la squadra di Klinsmann, che per essere valutata dovrà attendere avversari meno morbidi.


COSTARICA 3-0 CUBA
Esordio con vittoria anche per il Costarica, che ci impiega cinquanta minuti prima di aprire una difesa cubana tosta ma non eterna, che quando subisce la prima rete in avvio di secondo tempo sbraga e cede il passo alla miglior qualità dei Ticos. Dopo un primo tempo in cui il Costarica costruisce trame interessanti Cuba sfiora il vantaggio sul finale, con un bel tiro di Martinez salvato in calcio d'angolo dal portiere costaricano. Prima, l'occasione più ghiotta l'aveva avuta Saborio, che dopo essersi liberato molto bene in area scarica un tiro di poco sul fondo. Nella seconda parte sale in cattedra il fantasista Barrantes, uno degli uomini di maggior esperienza per i Ticos; è lui a sbloccare la partita al 50° per poi servire ad Arrieta la palla del raddoppio, ed infine chiuderla nel finale, su punizione, spazzando via le resistenze ormai nulla di una Cuba generosa ma davvero impalpabile in fase offensiva.

RISULTATI 1°GIORNATA GRUPPO C
Usa 6-1 Belize
Costarica 3-0 Cuba

CLASSIFICA - Usa e Costarica 3, Cuba e Belize 0

Commenti